Saper scegliere i gioielli da comprare in negozio o online

 

guida-come-scegliere-gioielli

Si possono scegliere perché vanno di moda oppure per un regalo ad una persona preziosa, per una ricorrenza o ancora per festeggiare un’occasione importante. Qualunque sia il motivo che porta ad acquistare un gioiello in oro, in argento, in platino, in titanio o in qualunque altro materiale, con pietre preziose, diamanti, perle e altri inserti, l’importante è sapere scegliere i gioielli da comprare.

 

 

Come scegliere i gioielli da comprare

Il primo passo quando si acquista un gioiello è quello di decidere dove. Due sono i canali: o quelli tradizionali come le oreficerie, le gioiellerie e i compro oro, oppure quello più innovativo del commercio online che permette di ottenere prezzi scontati su molti oggetti commercializzati sia dai produttori che dai portali che si occupano di e commerce. In tutti i casi si può avere una panoramica ampia sull’assortimento dei gioielli, ma con l’acquisto online si può essere certi di avere diversi prezzi eonomici anche se il limite è quello di non poter vedere materialmente i gioielli.

Ci sono comunque accortezze che aiutano a scegliere bene e senza pensieri. Quando si scelgono gioielli come braccialetti, anelli o collane che insieme ad un metallo presentano anche pietre preziose si deve fare attenzione anche al loro montaggio e alle parti aggiuntive: quindi se c’è una pietra, oltre alla sua purezza che deve corrispondere alle caratteristiche che sono descritte nella sua presentazione, bisogna controllare anche la sua fermezza, così come le maglie dei bracciali e delle collane non devono essere ruvide al tatto e la chiusura deve essere sicura.

 

Come valutare i gioielli da comprare

Nei gioielli in oro bisogna controllare che i carati siano quelli effettivamente dichiarati nella sua descrizione, così come la percentuale di argento (800, 900 o 925). Lo stesso discorso vale per i diamanti che vanno valutati secondo la regola delle ‘4 C’, ossia in base al carato che simboleggia la loro purezza, al taglio (cut in inglese) che è la forma data alla pietra, il colore che ha una serie di lettere per definirne la purezza (dalla D alla Z a seconda di quanto è pregiato) e la purezza (in inglese clairity) che misura la quantità e le dimensioni delle imperfezioni nella pietra. Inoltre in alcuni casi, come ad esempio per gli anelli di fidanzamento o per le fedi, si può chiedere di far incidere una scritta con nomi e date senza far aumentare il prezzo.

 

 

Cosa verificare per un acquisto di gioielli corretto e sicuro

Le regole per il commercio dei gioielli, sia in negozio che online, sono chiare: ogni pezzo deve essere descritto nei minimi termini e soprattutto deve essere accompagnato da un certificato garanzia che specifica la qualità e i carati sia del metallo che delle pietre.

 

guida-acquistare-gioielli-online

In mancanza di questo, che semplicemente viene inserito dal produttore nella scatola, l’acquisto non può essere considerato tutelato e quindi regolare. E comunue come per tutti gli altri generi commerciali, anche per l’acquisto dei gioielli sia in negozio che online è previsto il diritto di recesso, che si può esercitare entro 14 giorni dalla ricezione della merce. In caso di acquisto online la merce viene spedita tramite corriere entro 48 ore dall’avvenuto pagamento che può essere effettuato in diverse maniere differenti: anzitutto con le principali carte di credito, come Maestro, Visa, Mastercard, American Express, oppure tramite Paypal, Postepay, con bonifico bancario o in contrassegno (nel caso di ordini online). Ogni altra forma di solito non è accettata e quindi nel caso di portali che prevedono pagamenti diversi meglio diffidare.