Saper scegliere i diamanti da comprare online e da negozio

 

guida-come-scegliere-diamanti

Un diamante è per sempre, diceva una vecchia pubblicità. Ma un diamante rischia di non essere alla portata di tutti, anche se grazie alle vendite tramite i portali di ecommerce e alle nuove creazioni delle gioiellerie (non solo quelle italiane) esistono occasioni moto interessanti per i diamanti da comprare online e in negozio, a patto che si abbiano gli elementi giusti per giudicare se si tratta di pietre vere oppure di imitazioni e fregature.

 

 

Come giudicare la qualità di un diamante da comprare

Il prezzo di un diamante e quindi dei gioielli che vengono realizzati con quel tipo di pietra preziosa dipende fondamentalmente dalla regola delle ‘4 C’ che vengono utilizzate in tutto il mondo per determinare la qualità e quindi il valore di ogni pezzo.

Si tratta di parole inglesi che determinano la purezza di un diamante: sono cut, ossia il taglio, carat weight, ossia la caratura o il peso, clarity che significa la sua purezza e infine colour, per il colore della pietra. I diamanti vengono valutati in base a queste caratteristiche ma in realtà non ce n’è una che prevalga sulle altre perché tutte sono importanti per dare una valutazione complessiva.

Scendendo nei particolari, il taglio è anche l’unica caratteristica del diamante che viene stabilita direttamente dall’intervento dell’uomo. Il taglio farà riferimento alla forma della pietra che potrà essere tonda, quadrata, oppure ancora a goccia o a cuore. Ma soprattutto dovrà permettere di riflettere la luce passandola da una sfaccettatura all’altra come se so trattasse di uno specchio per poi disperderla nell’aria. Quindi i diamanti che vengono tagliati troppo o troppo poco in profondità perdono luce che passa dai loro lati o dal fondo e quindi avranno anche meno valore.

Per determinare se sia stato fatto a regola d’arte occorre il rapporto di classificazione del GIA (Gemological Institute of America) o di un’organizzazione simile che dà una valutazione precisa del taglio e deve essere fornita direttamente tra le garanzie che consegna il gioielliere o il portale di e commerce su cui si acquista il gioiello.

 

 

Carato e colore per stabilite la qualità dei diamanti da comprare

La caratura invece non va confusa con le dimensioni anche se rappresenta una unità di peso. In particolare un carato corrisponde a 200 milligrammi, ma può anche essere diviso in 100 punti: quindi un diamante di 0.75 carati sarà di 75 punti. Il carato però non determina di per sé il prezzo del diamante perché anche il taglio e la montatura della pietra avranno il loro peso.

Anche la purezza è fondamentale per valutare un diamante e quindi saperlo scegliere: le cosiddette ‘inclusioni’ sono elementi assolutamente naturali in un diamante, anche se spesso sono invisibili a occhio nudo, ma la loro posizione può essere determinante per stabilire il valore di un diamante sul mercato. La GIA sopra citata determina la purezza dei diamanti con una scala che va da F (sta per ‘flawless’, ossia privo di imperfezioni) a I (ossia con inclusioni) e anche questo deve essere riportato sul certificato che accompagna l’acquisto di un diamante.

Infine il colore può variare da bianco ghiaccio a bianco caldo. Anche in questo caso la classificazione viene fatta dal GIA con simboli che vanno da D (incolore) a Z+. Quindi diamanti con i colori più caldi (da K-Z+) rendono al massimo se accompagnati da montature in oro giallo, mentre quelli bianco ghiaccio (D-J) vanno benissimo insieme a montature d'oro bianco o platino.

In ogni caso ogni diamante, sia venduto singolarmente oppure in un anello, in un braccialetto, in un paio di orecchini o in una collana, deve essere sempre accompagnato dal certificato di garanzia, rilasciato da laboratori gemmologici indipendenti, sul quale vengono riportati la caratura, la purezza, il colore e il taglio della pietra.

 

Come acquistare un diamante online o in gioielleria in tutta sicurezza

valutare-acquisto-diamante-guida

Come tutti gli altri acquisti che si fanno online, anche quello dei diamanti prevede delle regole precise che vanno incontro all’acquirente. Anzitutto i prezzi devono essere chiaramente indicati, così come le caratteristiche de diamante che nelle spedizione va accompagnato dalla sua garanzia obbligatoria.

Inoltre un buon modo per valutare i diamanti, ma anche per risparmiare sull’acquisto di diamanti da comprare online ma anche in negozio è quello di fare raffronti: lo stesso pezzo infatti può essere messo in vendita a prezzo diversi a seconda delle offerte e quindi la concorrenza aiuta a far scendere il prezzo.

E ancora, cercare sempre siti affidabili e sicuri, sia di chi commercializza pietre preziose che di chi è un operatore e commerce. Lo stesso discorso vale per i negozi che devono chiaramente far sapere al cliente quali sono le modalità di pagamento. Le più comuni sono con carta di credito di tutti i principali circuiti mondiali, il contrassegno, il Paypal oppure ancora l’assegno e i contanti, ma soltanto in negozio. E in ogni caso, come per tutti gli altri acquisto online, entro 14 giorni dalla ricezione della merce è sempre possibile esercitare il recesso senza perdere il diritto al rimborso.