Saper scegliere gioielli in argento da comprare online e in negozio

 

guida-gioielli-in-argento

Alcuni considerano i gioielli in argento, sia per donna che per uomo, un ripiego rispetto a quelli in oro oppure in platino, ma in realtà si tratta di pezzi molto spesso unici, originalissimi nelle loro forme e nei loro disegni e che hanno un grandissimo mercato.

Come scegliere però i migliori gioielli in argento da comprare online e in negozio riuscendo ad abbinare la qualità alla durata nel tempo? Ecco una breve guida con tanti consigli e suggerimenti per evitare brucianti fregature.

 

 

Come riconoscere un gioiello in argento

gioiello-in-argento-check-up

Ci sono diversi modi per capire se il prezzo di un gioiello in argento è quello corretto, sia nella vendita online che in una oreficeria. Anzitutto per legge in molti Paesi compresa l’Italia ogni pezzo in argento, sia gli anelli che le collane, sia gli orecchini che i bracciali e braccialetti, deve riportare  un marchio che dimostra il suo grado di purezza, con percentuali che partono da 800 per arrivare a 900 e 925 a seconda della percentuale di rame che viene mescolato all’argento per renderlo più resistente dal deterioramento: ad esempio 925 significa che il 92,5% è argento e il 7,5% è rame. Dati che devono essere necessariamente riportati anche su ogni gioiello venduto online, così come nei negozi.

E se il controllo dei gioielli sul web può limitarsi al loro aspetto, unito ad un prezzo che deve essere equo per quanto viene proposto, in negozio il cliente può fare anche altri tipo di controlli al tatto. L’argento infatti tra i metalli è quello che ha una minore carica magnetica. Quindi utilizzando una calamita, se l’attrazione si verifica immediatamente è chiaro che non si tratta di vero argento.

 

 

Come saper scegliere i gioielli in argento

vero-argento-puro-come-riconoscerlo

Inoltre l’argento è un ottimo conduttore termico e un cubetto di ghiaccio dovrebbe sciogliersi molto velocemente se lo si riscalda: se non succede, anche in questo caso significa che c’è qualcosa che non va.

E ancora, l’argento si annerisce molto facilmente se entra in contatto con un liquido sbiancante come ad esempi la candeggina. Sarà sufficiente versarne una goccia su una piccola parte normalmente dell’oggetto: se non si sbianca, allora non è argento puro.

Tutte prove che possono essere fatte con calma anche a casa una volta che l’ordine del gioiello comprato online viene soddisfatto, solitamente entro due giorni lavorativi. Per legge infatti il diritto di recesso può essere esercitato entro 14 giorni dalla ricezione della merce senza che questa venga addebitata al cliente.

 

Come si pagano i gioielli in argento

come-pagare-gioielli

Saper scegliere un gioiello in argento, sia da solo che abbinato a pietre o ad altri metalli, online come in negozio prevede altre regole semplici ma basilari per l’acquirente. In un caso come nell’altro ci sono diversi metodi per il pagamento ma da quelli non si può prescindere. Anzitutto quello con le principali carte di credito come Mastercard, Maestro, Visa, American Express, verificando che il venditore abbia previsto di tutelare la sicurezza del cliente sia sui dati personali che sull’accesso bancario. Altre forme di pagamento, almeno nell’acquisto online, possono essere sia il Paypal (e in alcuni casi anche la Postepay) oppure il contrassegno alla ricezione della merce. Quindi nel caso vengano proposti pagamenti in forma diversa bisogna diffidare, così come non si devono accettare invii di gioielli in denaro che non siano accompagnati dalla garanzia obbligatoria.

 

 

Clicca qui e scopri le offerte gioielli su Amazon!

gioielli-amazon-sconti